Biomed progressi nella identificazione degli effetti antitumorali di melatonina




Articolo tradotto dallo spagnolo

Un nuovo studio pubblicato nel 'British Journal of Cancer' dimostra che l'inibizione dell'angiogenesi contribuisce all'effetto terapeutico dell'ormone.

L'Istituto di Biomedicina (Ibiomed) Leon , da diversi anni studia le proprietà antitumorali della melatonina. Questo ormone prodotto dalla ghiandola pineale, ha diversi effetti fisiologici come la regolazione dei ritmi biologici, ed ha anche dimostrato di possedere elevata capacità antiossidante e interviene nella regolazione della morte cellulare programmata (apoptosi).
La ricerca condotta su cellule tumorali di diversa origine ha dimostrato che nelle cellule sane la melatonina inibisce l'apoptosi ,mentre in quelle tumorali produce una stimolazione di processi apoptotici che portano alla morte cellulare.

Il gruppo di ricerca ,coordinato da Jose Luis Ibiomed Mauriz e Javier Gonzalez Gallego, nel lavoro precedente ha dimostrato che la melatonina stimola l'apoptosi nelle cellule tumorali linea HepG2 fegato, e che questo effetto è associato ad un aumento dell'espressione dei recettori MT1 e NQO2 (che si trova nella membrana cellulare) e ROR-alfa (core) e una induzione di un Bim proteina pro-apoptotica attraverso l'ingresso nel nucleo del fattore di trascrizione FOXO3A.

In un articolo recentemente pubblicato sul British Journal of Cancer i ricercatori Ibiomed, in collaborazione con l'Università di Valencia e il Servizio di Oncologia dell'Ospedale de León, hanno analizzato la capacità della melatonina di inibire l'angiogenesi, "un processo attraverso il quale si formano nuovi vasi sanguigni per fornire ossigeno e sostanze nutritive alle cellule tumorali, favorendo in tal modo la crescita del tumore e lo sviluppo di metastasi ", ha detto Javier Gonzalez Gallego DiCYT.

In questa ricerca le cellule tumorali epatiche sono state trattate con melatonina in condizioni di normossia (normale quantità di ossigeno) o ipossia (mancanza di ossigeno) indotta da cloruro di cobalto. "La ridotta disponibilità di ossigeno nel microambiente tumorale contribuisce alla progressione tumorale rilasciando HIF1alfa fattore che induce l'espressione di geni come fattore di crescita vascolare endoteliale (VEGF), indispensabili per l'angiogenesi", come sintetizza il ricercatore .

In condizioni di ipossia, "la melatonina HIF1alfa ridotta espressione e la sua localizzazione nucleare e l'attività trascrizionale." ha Inoltre, "inibito l'assunzione di complesso trascrizionale formato da HIF1alfa e STAT3 fattori di trascrizione e CBP/p300 nel promotore VEGF." A questo proposito, l'effetto della melatonina antiangiogenica è stata confermata da prove formazione del tubo in cellule endoteliali da cordone ombelicale umano (HUVEC).

Interesse nel trattamento del carcinoma epatocellulare

Lo studio, parte della tesi di dottorato di Sara Carbajo ricercatore Ibiomed, che fa parte del programma di ricerca del Centro per la Ricerca Biomedica epatica e Malattie Digestive (CIBERehd) della III Health Institute Carlos, una rete nazionale di ricerca in questo campo, che fa parte dell'Istituto di Biomedicina Leon.

La linea di ricerca sviluppata in Ibiomed dimostra che l'uso della melatonina potrebbe essere importante , almeno come coadiuvante nel trattamento del carcinoma epatocellulare, il tumore epatico più frequente e il quinto maggiormenete diffuso universalmente . Javier Gonzalez Gallego, dice che "si tratta di studi di base che necessitano ancora di approfondimento e sperimentazione sugli animali prima che possano essere introdotte sugli esseri umani."

Fonte: Ibiomed


Share |


Melatonina.it l'unico portale interamente dedicato alla melatonina in italia
Versione multilingue del sito Key Melatonin

Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici


Clavis Chitosano Vegetale
Integratore alimentare a base di CHITOSANO VEGETALE ( KiOnutrime-Cs ).
Chitosano Vegetale

Clavis Harmoniae
Clavis Harmoniae

Key Alghe
Linea di integratori alimentari a base di alghe
Key Alghe